mercoledì 13 luglio 2016

strage ferroviaria in Puglia, Vergogna italiana o assassinio di stato



Vergogna italiana o assassinio di stato
Dopo la giornata del Dolore, del volontariato e della donazione del sangue , oggi ci tocca far il punto della situazione. la colpa si sa che bisogna darla a qualcuno se no qualcun altro ci rimette la faccia è a quel che si dice nei telegiornali ci sarebbe l'errore umano nella stazione di Andria, un errore umano che può sempre accadere, l'uomo non è perfetto.

Sono figlio di ferrovieri e so benissimo come vanno fatte le comunicazioni fra le stazioni e fra stazioni e casellanti del passaggio a livello (adesso aboliti).
Ogni variazione di orario di marcia o treni straordinari o interruzioni veniva automaticamente comunicato tramite fonogramma nel giro di pochissimi minuti a tutti dovevano dare conferma ripetendo automaticamente, parola per parola ogni cosa dettata dal mandante del fonogramma, in questo caso il capostazione.
Questo accade da tantissimo tempo, da quando i treni erano ancora a vapore.
Lungi da me voler giustificare l'errore, il colpevole materiale deve essere punito, però...
E sì perché c'è un però chi è il vero colpevole morale? In questo caso potremmo definirlo il mandante ed è lo stato italiano e chi lo rappresenta!
Perché si continua ad investire più al nord che al sud?
Il Ministro dei Trasporti del governo Renziano, Del Rio, ha detto che al sud ci sono troppe "pietre" e costa troppo rinnovare le comunicazioni ferroviarie.
in Toscana si è arrivati al quadri linea ferroviaria e qui siamo ancora a mono binario.
treni super veloci su linee ferroviarie obsolete, affidati solo al controllo umano come si faceva 100 anni fa.
Nessun sistema di controllo e emergenza automatico, a cosa serve essere lodati per eccellenza ferroviaria quando non esiste la sicurezza per i viaggiatori e i ferrovieri stessi?
Renzi pensa a salvare le banche e oggi si è recato sul posto della tragedia per fare la sua apparizione e poi se ne è andato a casa sua, tanto che se ne importa, in fondo sono morti solo dei meridionali mica degli italiani... Come tanti sciacalli razzisti del nord che hanno deriso quello che è accaduto.
Questa è una strage di stato e come in tutti i film di polizia “l'assassino si reca sempre sul luogo del delitto”.
Ma questo purtroppo non è un film, il colpevole umano lo stanno trovando e lo stato, novello Ponzio Pilato se ne lava le mani. non basteranno tutte le acque che circondalo lo stivale italico per lavarvi le mani, siete colpevoli di assassinio di stato voi e i vostri tagli solo per favorire il vostro padrone europeo.
Il colpevole umano è un’altra vittima della tragedia.
Da 155 anni siamo una colonia italiana, e si sembriamo Italia ma non lo siamo, siamo solo buoni a mettere il tricolore quando si gioca la partita, quando c'è da votare e basta. per il resto possiamo anche morire vedi estrazioni petrolifere (ma questa è un’altra storia).
In tutto questo dobbiamo lodare la macchina dei soccorsi che è stata velocissima e professionale, nonché i volontari delle varie associazioni che si sono prodigati sul posto, quelli che si sono dati da fare sul web per dare informazioni, i giornalisti venuti da tutto il mondo e per finire il cittadino comune che ancora oggi si reca a donare il sangue.
Sono fiero di appartenere a questa parte dello stivale italico ex Regno delle due Sicilie dove per primi sono stati in grado di muovere una locomotiva sui binari, una fabbrica di locomotive e per primi al mondo a costruire una galleria ferroviaria, dove la solidarietà è di casa, sono fiero di essere un ex duosiciliano e voi italiani mi raccomando alla prossima partita esponente ancora una volta il tricolore sporco del sangue dei vostri conterranei.
Rocco M. Renna

Nessun commento:

Posta un commento