venerdì 13 ottobre 2017

Orecchiette alle fave fresche novelle e pallone di Gravina




Sgranare le fave che devono essere fresche, ma mature.
Quindi con la riga nera in cima al seme, metterle in una pentola con abbondante acqua salata con aglio e un peperoncino piccante se lo si desidera
Far bollire a fuoco dolce.
Finché le fave sono tenere, si mangiano sia calde che fredde, schiacciando tra due dita il seme e facendo schizzare la polpa fuori dalla pelle.
Mettere in padella con un po’ di brodo di cottura delle fave e con un soffritto di cipolla a cui si aggiungono le orecchiette appena lessate perché finiranno la cottura in padella,
e si aggiunge qualche pomodorino e scaglie di Pallone di Gravina.
La guarnizione nel piatto finale prevede una dose di formaggio fresco a pioggia.
Rocco Michele Renna

Pallone di Gravina



ringraziamo l'Azienda Tarantino per averci fornito il video di produzione del Pallone

Nessun commento:

Posta un commento