lunedì 11 maggio 2015

PERTUSILLO: “VOGLIONO AMMAZZARCI TUTTI”


                                


                                                                 di Michele Ladisa
Attraverso questo video “inchiesta” della trasmissione “La gabbia” andata in onda il 29 aprile scorso sulla emittente “La 7”, abbiamo un panorama completo delle gravi condizioni d’inquinamento del lago di Pietra del Pertusillo.
Il lago del Pertusillo è un lago artificiale alimentato dal fiume Agri e si trova in Lucania in provincia di Potenza racchiuso nei territori di Grumento Nova, Montemurro e Spinoso. E’ un bacino idrografico di 630 Kmq e distribuisce “acqua” alle popolazioni lucane, campane e pugliesi.
Grazie all’operato assiduo, tenace e privo di ogni timore, del tenente della Polizia Provinciale di Potenza , Giuseppe Di Bello,  l’inquinamento del lago ad opera della multinazionali del petrolio che trivellano da anni il territorio, è emerso in modo spaventoso.
Lasciano a dir poco allibiti le dichiarazioni dell’incaricato alle comunicazioni dell’Acquedotto Pugliese, Vito Palumbo,  il quale ammette le preoccupazioni dell’Ente ma cerca di tranquillizzare tutti dichiarando che l’AQP spa non preleva l’acqua dalla superficie né dal fondo  ma da un livello “intermedio”.  Cose da pazzi. E’ mai possibile bere da un bicchiere l’acqua a livello intermedio ? E poi : se l’acqua del livello intermedio prelevata da AQP spa è per i pugliesi, l’acqua della superficie o del fondo è buona  per i campani e i lucani ?
No, questa storia proprio non va bene.  Qui troppe cose non quadrano: la Terra dei Fuochi, le trivellazioni della Lucania, il Pertusillo, l’Ilva di Taranto, i rifiuti tossici nel mare della Calabria. Vogliono ammazzarci tutti, senza più dubbi. E ci stanno riuscendo alla grande.

fonte:
http://www.ondadelsud.it/?p=12462#more-12462

Nessun commento:

Posta un commento