martedì 6 dicembre 2016

Il Presepe a Gravina in un luogo carico di Magia U'PRSEPJ D'SANDA CECILJ,un piccolo passo per i cittadini ma un grande passo per la comunità cittadina





Nella città più antica della storia umana le famiglie Marvulli, Cirasola, Tartaro, Barbara, Martemucci, di uno dei più antichi quartieri della città, in via Scale Lunghe, si sono riuniti ed hanno creato con materiale povero e di riciclaggio, un presepe molto bello e particolare.

Un presepe della civiltà contadina in un luogo che tempo addietro è diventato famoso per il degrado architettonico in cui vivono molti quartieri della città stessa.

Un crollo che avrebbe potuto avere un risvolto tragico, per fortuna o per intervento Divino non è accaduto, ci piace pensare che soprattutto santa Cecilia che si venera nella chiesa del quartiere, chiusa da anni, abbia protetto i suoi abitanti e li abbia invogliati oggi a fare questo gesto natalizio ma anche di protesta.

Su suggerimento di una delle famiglie si è deciso che prossimamente i personaggi del presepe, esclusa la sacra famiglia, abbiano un elmetto da cantiere in forma di protesta e richiesta verso l’amministrazione cittadina di porre attenzione al degrado architettonico in cui vivono.

 Sarà cura delle stesse famiglie e di chi vorrà aggregarsi, di fare una pettolata per gli ospiti che verranno a visitare il presepe LA SERA DEL  7 DICEMBRE , sarebbe gradita un offerta.

Su mio suggerimento come Fondatore del Movimento Civico “Uniti Per Gravina” e di tutto il movimento stesso, chiederemo al Comune che fornisca almeno l'energia elettrica per illuminare degnamente la nobile opera del quartiere, in quanto fino ad ora il presepe viene illuminato a spese proprie dagli esecutori dell’opera stessa, come ci spiegava la Signora Maria Cirasola. e la Signora Ezia Marvulli.

Con le Famiglie che hanno avuto questa idea e assieme al Movimento proporremo che si crei un vero evento per illustrare questo presepe con dei gazebo o delle postazioni mobili in cui si espone, si produce o si cucina il prodotto locale e non, in particolare il cibo della nostra alimentazione mediterranea.


Prossimamente vi metteremo al corrente sugli sviluppi della situazione, questi cittadini meritano di essere onorati anche dalla visita del Sindaco Valente che invito Formalmente, perché sappiamo che apprezza molto queste iniziative che incarnano il vero spirito di riscatto della nostra città, spirito che viene caldeggiato anche dagli esponenti di “UpG” che ne hanno fatto la loro bandiera alla quale si unisce IL Brigante News.
 
Insomma un piccolo passo per i cittadini ma un grande passo per la comunità cittadina.

Ringraziamo le famiglie Tartaro e Marvulli delegate delle altre famiglie suddette, che ci hanno invitato altrimenti non avremmo saputo di questa bella iniziativa e farò in modo che lo sappia tutta la città e non solo…
 Rocco Michele Renna




Rocco Michele Renna

Nessun commento:

Posta un commento