sabato 17 dicembre 2016

I CALZUNGIDD D'RCOTT




I calzoni di ricotta, generalmente accompagnati dalle orecchiette, classico domenicale lucano e pugliese.  Possono essere accompagnati con sugo di carne ma la tradizione vuole che i calzoni di ricotta vadano accompagnati con un saporitissimo sugo semplice, il sugo semplice perché all’origine della ricetta mica si potevano permettere tutte le domeniche il sugo di carne!

CALZONI DI RICOTTA
Ingredienti (per 5 persone):
1 uovo
acqua q.b. (in base a quanta ne richiede la farina)
Per il ripieno:
500gr di ricotta
1 tuorlo
50gr di zucchero
un pizzico di cannella e buccia di limone grattugiata

Su una spianatoia, setacciare la semola di grano duro , se trovate quella del Senatore Cappelli è meglio,  ed uniteci l’uovo.  Quando questo sarà completamente assorbito, iniziate a versare dell’acqua tiepida poca per volta ed impastate fino a quanto non otterrete un impasto liscio ed elastico.
Nel frattempo, in una ciotola schiacciare la ricotta con una forchetta: non utilizzate la ricotta molto fresca, usate quella comprata un paio di giorni prima che sarà più compatta e che, quindi, non tenderà a sciogliersi.  In base alla compattezza della ricotta bisogna regolarsi anche con le uova: se abbastanza compatta solo 1 tuorlo ma, se la ricotta è abbastanza morbida, mettetene anche un altro. Unite, poi, lo zucchero, la cannella e grattuggiate la buccia di un limone fresco, bello profumato.
Dividete l’impasto in tre parti e create delle sfoglie molto sottili (2 mm) di circa 10 cm di larghezza: potete utilizzare sia il mattarello che la macchina per la pasta (sicuramente con quest’ultima la sfoglia verrà meglio!).  Prendete un cucchiaio per volta di ricotta e distribuiteli al centro di tutto il rettangolo, a distanza di un paio di cm l’uno dall’altro.
Ora, prendete il lembo di sfoglia più vicino a voi e unitelo all’altro, chiudete bene con le dita intorno alle palline di ricotta e con l’apposito stampino zigrinato.
Possibilmente, una volta pronti, prendete uno spillo e bucherellate un po’ la parte superiore dei calzoni per far uscire l’aria della ricotta!
Cuoceteli in abbondante acqua salata  e conditeli con ragù e abbondante  e mi raccomando pecorino nostrano! no grana o parmigiano altrimenti è un sacrilegio se lo fate!
Accompagnate con un vino bianco tipo verdeca di Gravina

Nessun commento:

Posta un commento